Se hai la fibromialgia devi assolutamente fare queste cose...

Puoi stare molto meglio con alcuni accorgimenti fondamentali che subito ti elenco.

  1. Cerca un medico di riferimento esperto nella malattia

  2. Convinciti che per ottenere risultati devi lavorare su più fronti: metabolico, fisico, alimentare e psicologico. Tutto va riequilibrato!

    Non esiste una cura o un farmaco miracoloso se non intervieni contemporaneamente su tutti questi aspetti.

  3. Ripetiti durante il giorno più volte: “voglio assolutamente stare meglio, ce la faccio, sono forte”. Ricordati alcune situazioni critiche del passato che sei riuscito a superare con successo. E' importante che tu voglia vincere.

  4. Ascolta il medico (esperto!), non fare gli esperimenti di testa tua, lasciati guidare da lui.

  5. Non imbottirti di farmaci e usa soltanto quelli che ti danno sollievo nei momenti più difficili

  6. Appendi da qualche parte il riassunto di ciò che sto per dirti e ogni tanto rileggilo.

I sintomi della fibromialgia peggiorano in situazioni stressanti psicologiche, ma anche fisiche come l'eccessivo caldo, freddo o umidità, persino il vento forte può influire.  Cerca di evitarli.

Ricerca attività rilassanti: Yoga, meditazione, ascoltare musica ecc.

Fai del movimento e se puoi dell'attività sportiva leggera. Poco fa bene, troppo fa male. Sarà il tuo fisico a dirti quanto è giusto per te.

Se ti senti troppo depresso e ansioso e ammetti di aver bisogno di aiuto, la psicologia comportamentale e la PNL possono essere pratiche ed efficaci.

In momenti di dolore acuto un bagno o una doccia calda possono attenuare il dolore.

La sindrome fibromialgica ti ha scombussolato tutto il metabolismo creandoti delle mancanze e degli eccessi. Un corretto uso di integratori per la fibromialgia mirato è di enorme aiuto (vedi magnesio, vitamina D, è melatonina tra i più comuni, ma ce ne sono di innumerevoli altri a seconda delle situazioni) Anche qui è sconsigliato il fai da te.

L'alimentazione nella fibromialgia è poi di fondamentale importanza.

La dieta della fibromialgia dovrà essere antinfiammatoria e alcalina.

Ridotta in zuccheri e amidi, priva di glutine (perchè la maggior parte dei fibromialgici ha intolleranza o ipersensibilità spesso non dimostrabili agli esami), priva di latte e latticini, priva di aspartame (dolcificante messo in molte preparazioni) e glutammato (spesso presente nella cucina industriale e in quella cinese per dare più sapore).

Da evitare le solanacee: pomodori, peperoni, melanzane, patate.

Anche il caffè è da evitare.

Tenendo presente che nella terapia della fibromialgia ogni paziente ha una risposta diversa a cure e farmaci, quelle più di aiuto sono: l'agopuntura , la cannabis terapeutica e soprattutto l'ossigenoozonoterapia. Terapia scientifica quest'ultima, che se ben praticata da medico esperto per la fibromialgia, riesce a ripristinare molti squilibri contemporaneamente con il risultato di curare con maggior efficacia.

Se vuoi ulteriori informazioni telefona allo Studio Di Palma Furio ai numeri 0106455286 oppure cellulare: 3334591244