Nuovi Studi sulla Cura dell'Ernia del Disco: Cambiano Tutto

Nuove scoperte cambiano la terapia dell'ernia discale. Ho già detto in precedenti articoli che i sintomi dell'ernia del disco nascono non tanto per la compressione sul nervo ma per enzimi e citochine infiammatorie emesse dall'ernia stessa, dall'infiammazione e dai problemi della microcircolazione conseguenti (con mancanza di ossigeno e accumulo di tossine) e dalla nostra reazione autoimmunitaria.

Ma vediamo più nello specifico cosa succede. La differenza tra prostrusione e ernia del disco è che mentre nella prima c'è una lesione interna e alterazione della forma del disco, nella seconda la lesione è esterna e del materiale fuoriesce.

In entrambi i casi per le lesioni vengono liberate delle citochine che determinano infiammazione che provoca dolore. Infiammazione che ha in definitiva una sua utilità.

A seguito dell'infiammazione nell'ernia del disco vengono formati nuovi vasi e compaiono numerosi macrofagi (particelle immunitarie con lo scopo di fagocitare, cioè mangiare e riassorbire le ernie).

Se ne concludono tre cose.

1) I tempi sono lunghissimi ma nel giro di un anno, se si sta a riposo, l'ernia si può riassorbire naturalmente.

2) L'infiammazione, quella che da il dolore ha una sua funzione positiva.

3) Infine la considerazione più importante e conclusiva. Le varie terapie per l'ernia del disco sono antiinfiammatorie e sono quindi rivolte a eliminare il dolore dell'ernia del disco ma non la fanno riassorbire. Anzi contrastano questa azione.

Per fortuna alla luce di queste scoperte e considerazioni esiste una terapia per l'ernia del disco che sembra fatta apposta per soddisfare tutte le esigenze.

E' l'ozonoterapia o meglio conosciuta come ossigenoozonoterapia.

I motivi sono semplici e indiscussi scientificamente.

L'ozono è efficacissimo contro i sintomi dell'ernia del disco ( e quindi anche il dolore all'ernia discale ) ma lo fa perché la riassorbe velocemente disidratandola. Perché migliora la microcircolazione e apporta ossigeno, modula le reazioni autoimmunitarie, migliora articolazioni e legamenti vertebrali. E, ultima scoperta, inducendo la neoformazione di vasi esalta l'effetto dei macrofagi per il riassorbimento. Insomma l'ozono cura!!! Non agisce solo sui sintomi e sull'infiammazione.

Alcune di queste azioni vengono maggiormente espresse e potenziate con la terapia dell'ozono per via sistemica. Nome scientifico è GAET o autoemoinfusione ma conosciuta dai pazienti come autoemoterapia con ozono oppure ozono col sangue. Ecco perché secondo gli ultimi aggiornamenti nel mio studio di ozonoterapia di genova io mi servo di questa terapia in aggiunta a quella locale che comunque è imprescindibile. La cosa bella è che non aiuta solo nella cura dell'ernia del disco ma depura e riequilibra l'organismo.

Quindi per una pronta risoluzione dell'ernia del disco è di fondamentale importanza rivolgersi a un buon medico che sia veramente esperto in ozonoterapia a Genova.

Sono stupito quando troppo spesso sento di persone che hanno fatto l'ozonoterapia e non hanno avuto i normali risultati. Se fatta bene e da persone esperte da quasi sempre risultati veramente importanti.

Anche se da me vengono spesso i casi più complicati, sono poche le persone che non ne hanno almeno un beneficio.

Come già detto in precedenti articoli è fondamentale la preparazione medica sull'argomento e che la visita sia accurata perché spesso all'ernia del disco possono associarsi altre patologie ortopediche che aggravano i sintomi o addirittura sono predominanti nel generarli. Viene da se che se non si curano anche queste, perché non diagnosticate, il dolore non scompare.

Se vuoi avere ulteriori informazioni oppure per fissare un appuntamento senza impegno, non esitare a contattarmi al numero: 0106455286 cell: 3334591244

Il centro si trova in Via Avio 5/20 scala B ( a due passi dal Centro Commerciale Fiumara e la stazione Ferroviaria )