La magnetoterapia serve a curare l'ernia discale?

Può essere utile a curare i danni provocati dall'ernia del disco pur non agendo direttamente sulla patologia. La magnetoterapia è diventata famosa per accelerare la consolidazione delle fratture ossee, ma c'è anche una sua propietà che non tutti conoscono, quella di riequilibrio e ripristino delle cellule nervose e quindi dei nervi.

Nell'ernia discale il dolore è generato dall'insulto ( chimico, autoimmune, ischemico, compressivo) apportato proprio ai nervi. A volte questo è responsabile non solo del dolore ma anche di deficit di forza, della sensibilità o di formicolii.

La magnetoterapia può essere interessante nel tentativo di correggerli, ma è molto importante il momento e il modo in cui viene utilizzata.

Non agendo direttamente sull'ernia non si può pensare, finchè questa sarà presente, con i suoi stimoli irritativi, di poter eliminare con tale tecnica i sintomi conseguenti. In medicina e nella vita è stabilito: per risolvere il problema agisci sulla causa. Qui la magneto sulla causa può fare ben poco!

Ma diverso è il discorso se con altri mezzi prima facciamo ritirare l'ernia.

Allora è molto utile per risolvere il dolore, così detto di memoria, legato al danno del nervo ancora in riparazione, o il deficit di forza, sensibilità o i formicolii (tutti dovuti allo stesso motivo).

Nel mio centro di eccellenza in ossigenoozonoterapia di Genova tratto sempre prima l'ernia con l'ozono e poi, solo se residuano problemi, mi aiuto in seconda fase con la magnetoterapia. La mia tecnica primaria di elezione ha il vantaggio, se ben effettuata da medico molto esperto, di far ritirare le ernie e, contemporaneamente, di togliere l'infiammazione, migliorare la microcircolazione e svolgere un'azione ricostituente molto potente sui nervi interessati. Un connubio di tecniche veramente efficace quindi!

L'ozonoterapia non ha praticamente controindicazioni, la magneto pochissime (presenza di pace maker o altri apparecchi elettronici, cristallino artificiale di vecchia generazione, epilessia, gravidanza solo per prudenza).Esiste però un problema, la magnetoterapia per essere efficace deve essere praticata con determinati accorgimenti che spesso non vengono tenuti nella giusta considerazione.Ancora una volta risalta il valore delle due C, conoscenza e correttezza!

 

Disponibile ora su amazon il mio libro

Tramite questo libro vorrei trasmettere a chi, come me, soffre o ha sofferto per problemi alla colonna, parte delle mie grandi conoscenze acquisite nel tempo come paziente e come medico esperto proprio in questo.
Si! Sono uno di voi! Anch’io ho un problema alla schiena frutto di un grave incidente motociclistico da ragazzo e pertanto capisco bene cosa si provi, l’intensità del dolore, le paure, lo sconforto, il tuo stato d’animo, perché l’ho vissuto. È per questo che sono diventato un grande esperto sui problemi della colonna, e padroneggio molte tecniche e conoscenze in questo campo che gli altri non conoscono...
Image
Image